content

Anche nelle ONP il contenuto è diventato molto importante e bisogna necessariamente parlare di content marketing.

Un modo per definire il content marketing può essere definito come un piano per coinvolgere i tuoi utenti e farli aumentare sviluppando dei contenuti correlati a ciò che tu fai e poi misurandone i risultati.

In pratica, questo significa utilizzare del tempo per comprendere di cosa la tua audience ha più bisogno piuttosto che pensare cosa la tua nonprofit vuole dire. Prima che le persone ascolteranno il tuo appello, hanno bisogno di conoscerti e di fidarsi di te. Fare content marketing significa sviluppare dei contenuti che si focalizzano sui loro interessi in modo che tu costruisca credibilità.

Definisci la tua audience

Per ciascuna iniziativa di marketing, stabilisci un gruppo di stakeholder da raggiungere, siano essi dei potenziali donatori, dei donatori ricorrenti o altri gruppi.

Identifica i bisogni della tua audience

Non organizzare il piano di contenuti secondo quello che vuoi dire, ma concentrati prima su quello che la tua audience vuole sentirsi dire. Se sei una ONP giovane che sta cercando di costruire relazioni con il business locale, puoi creare dei contenuti sulle attività estive per i loro impiegati genitori. Inizia quindi identificando i bisogni dei genitori e dei bambini.

Definisci i tuoi obiettivi

Sia che i tuoi obiettivi siano quelli di ottenere delle donazioni, dei partner strategici, o aumentare i tuoi volontari, non sarà un singolo post sul blog a farti raggiungere questi obiettivi. Ad ogni modo, capire I tuoi obiettivi finali ti aiuta a comprendere e identificare il contenuto che ti farà raggiungere quegli obiettivi.

Specifica il contenuto per il tuo funnel

Hai bisogno di costruire una serie di contenuti che vadano a nutrire i prospect per avere più supporto, e spingerli a fare delle donazioni. Pensa a questi step come dei piccoli passi per arrivare al tuo obiettivo più grande.

Ad esempio, un articolo del blog potrebbe chiedere al lettore di fare un’azione:

  • condividere il contenuto sui social media
  • iscriversi alla newsletter
  • condividere le informazioni del contatto
  • cliccare sul bottone “contattaci”
  • fare una piccola azione di advocacy

Questi step possono portare le persone ad approfondire la tua missione e decidere poi di aumentare la donazione o le pagine di personal fundraising,

Identifica il tuo contenuto nel funnel

Questo potrebbe essere degli articoli di blog, ebook, report. Più è di valore per il lettore, più sono disposti a fare un’azione, come lasciare i suoi contatti.

Utilizza la tua esperienza e autorità

Guarda intorno alla tavola. I tuoi esperti e scrittori dovrebbero essere lì. Puoi anche intervistare i tuoi sostenitori e stakeholder nella comunità sul tuo board

Identifica i canali migliori

I tuoi contenuti andranno probabilmente sul tuo sito web, sulla tua newsletter e suoi tuoi social media. Ma non bisogna pensare che debbano andare su tutti i canali e le piattaforme. Questo aspetto è legato all’analisi del tuo target, cerca di capire il tuo target dove lo si raggiunge e quindi focalizzati soprattutto su quello.

Stabilisci una timeline

È importante avere delle aspettative ragionevoli perché il content marketing prende tempo nel mostrare dei risultati. Questo non vuol dire che non può essere pianificato e tracciato. Stabilite una data per quando volete raggiungere un certo obiettivo, ad esempio acquisire nuovi donatori o persone che si iscrivono alla mail, e poi pianificate a ritroso per quello. Create un processo per tracciare le metriche e i progressi dei vostri obiettivi.

Ricorda di dare tempo per le fasi della scrittura e l’editing del copy: questo include chiarire gli obiettivi, scegliere chi scrive, fare le ricerche/intervistare/scrivere e modificare.

Pianifica per misurare

Alcune persone non prendono il content marketing seriamente e fanno l’errore di non misurarlo. Se prendi una singola metrica e risorsa di dati puoi costruire da qui. Puoi misurare i click dai risultati della ricerca organica o i visitatori dal tuo sito web (tramite Google Analytics); la sottoscrizione alla mail o il numero di persone che riempiono un contact form.

Il content marketing può aiutarti ad integrare le strategie online e offline in modo tale che tu possa raggiungere una grande audience e possa abilitarle nel fare di più e in maniera più efficace. Se il tuo piano di content marketing è efficace, dovresti iniziare a sperimentare la crescita organica ed aumentare l’attenzione delle persone giuste.

 

Leave a Reply

Your email address will not be published.Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>